Close
Logo

Chi Siamo

Cubanfoodla - Questo Popolare Feedback Vino E Recensioni, L'Idea Di Ricette Uniche, Informazioni Sulle Combinazioni Di Copertura Di Notizie E Guide Utili.

Vino E Valutazioni

Come il Pinot Nero della California è diventato un fenomeno globale

Paul Sloan si innamorò per la prima volta Pinot Nero come cameriere. Si è approfondito nei primi anni '90, quando era assistente acquirente di vini presso John Ash & Co. ristorante a Santa Rosa, California .

Fu lì che Sloan assaggiò i classici del Pinot della California: Calera , Joseph Swan , Williams-Silk , Dehlinger e Monte Eden , tutti progetti di passione dedicati ai vini di piccola produzione del luogo, con Borgogna come ispirazione.

Ma quando un cliente ha invitato Sloan a prenderne un assaggio Domaine de la Romanée-Conti , considerato tra i migliori vini della Borgogna, decise di fare Pinot Nero il lavoro della sua vita.

'Il Pinot è il miglior vino che abbia mai assaggiato, e anche il peggior vino', dice Sloan. 'Non c'è questa grande via di mezzo. Gli iconici classici della California sono invecchiati magnificamente e si sono sposati bene con il cibo, ma quello che ho notato dei grandi vini francesi della Borgogna è stata una differenza di concentrazione. I migliori vini avevano una concentrazione migliore '.



Il fondatore ed enologo di Siduri Matt Revelette

Da sinistra a destra: l'enologo fondatore di Siduri, Adam Lee, e l'enologo, Matt Revelette / Foto di Jeremy Ball



Ciò ha portato a un'epifania. Crescere e fare Pinot Nero un giorno, sarebbe importante non solo scegliere il sito giusto con i terreni giusti, ma puntare a piccole rese da una maggiore densità di viti in stile europeo.

Così è iniziato Piccole viti , il Costa di Sonoma e Russian River Valley Marchio a base di Pinot Nero che ha lanciato con sua moglie Kathryn nel 1998.



Ci vollero altri sette anni di semina e pazienza prima che gli Sloan producessero alcune botti del loro primo vino. Era il 2005, l'anno successivo al famoso film Lateralmente , basato liberamente sull'industria del vino, ha causato una scossa catastrofica al Pinot Nero della California che avrebbe cambiato tutto.

'Mi lamenterò sempre degli effetti di Lateralmente nell'affollamento dello spazio ', dice Sloan. “Ha lavato via tutto. È stato incredibile. I produttori di Pinot Nero [in California] sono passati da 30 a 300 [casse], mentre alcuni giocatori affermati sono passati da una piccola somma a 20.000 casse in un tempo molto breve '.

Per gli Sloan, l'immenso aumento della produzione di Pinot significava che era difficile far uscire il proprio nome, trovare distributori con cui lavorare o ottenere collocamenti in ristoranti.

Ma nonostante le difficoltà, sono sopravvissuti e hanno trovato i loro clienti. Oggi coltivano 45 acri di Pinot e producono 2.500 casse all'anno.

Ordinamento delle uve a Small Vines durante la vendemmia

Smistamento dell'uva a Small Vines durante la vendemmia / Foto di Dawn Heumann

Un ritmo lento e costante di crescita e interesse per il Pinot Nero della California era già iniziato, ovviamente, in parte grazie agli sforzi pionieristici di Calera e dei suoi colleghi.

Per anni, il fondatore di Calera Josh Jensen ha cercato la pietra calcarea in California, ispirandosi alla Borgogna. Alla fine ha trovato quello che stava cercando sul Monte Harlan nella contea di San Benito nel 1974.

Nella valle del fiume russo, Joseph Swan iniziò a piantare Pinot Nero alla fine degli anni '60. Gli amanti del Pinot Nero della Borgogna, Burt Williams e Ed Selyem, fondatori di Williams-Selyem, hanno contribuito a rendere i California Pinot designati come vigneto una cosa con la loro prima annata nel 1981.

Un numero crescente di sommelier di ristoranti si è appassionato all'uva e alle sue capacità di abbinamento con il cibo, che ha anche contribuito a suscitare l'interesse dei consumatori.

Molti di questi fan di Pinot cominciavano a essere valutati fuori dalla Borgogna. Mercato globale del commercio del vino Liv-ex riporta che il suo indice Burgundy 150, che tiene traccia dei prezzi dei vini più attivamente scambiati sulla sua piattaforma, è aumentato del 445% negli ultimi 16 anni.

Questa differenza di prezzo si riflette in Appassionato di vino 'S Guida all'acquisto anche, dove non è insolito vedere un Grand Cru Pinot Noir 2018 della Borgogna a più di $ 300. Il prezzo più alto elencato finora per un Pinot della California del 2018 è di $ 150.

Paul e Kathryn Sloan di Small Vines

Paul e Kathryn Sloan di Small Vines / Foto di Dawn Heumann

Numeri compilati da California Wine Institute affermano che in seguito al rilascio di ottobre 2004 di Lateralmente , le vendite di Pinot Nero sono cresciute del 18% in meno di un anno.

Oggi, il Pinot è la varietà di vino n. 5 negli Stati Uniti in base alle vendite, secondo la società di ricerca Nielsen per 52 settimane fino al 1 ° dicembre 2019, quando ha rappresentato poco più di $ 1 miliardo di vendite annuali.

'Penso che non ci siano dubbi che a breve termine, Lateralmente è stato un enorme vantaggio per il Pinot Nero e ha causato Merlot le vendite precipitano ', afferma Adam Lee, produttore di vino fondatore di Pinot Frizione , che ha fondato con Dianna Novy Lee nel 1994.

'Ma a lungo termine, penso che abbia portato a un enorme aumento della superficie coltivata a Pinot Nero', dice. “Nel 2004, quando Lateralmente è uscito, c'erano 22.645 acri recanti e 1.410 acri non recanti di Pinot Nero.

'Nel 2010, in California erano stati piantati 33.343 acri e 3.947 acri non recanti di Pinot, il che alla fine ha portato a una maggiore commercializzazione', afferma Lee. 'Le aziende vinicole a cui non piaceva il Pinot Nero sentivano di dover fare un Pinot, e questo era un problema.'

Nel 2004, la quantità di pinot californiano tritato era di 70.062 tonnellate. Nel 2018, il totale era di 313.824 tonnellate.

Selezione delle uve Pinot Nero

Ordinamento delle uve di Pinot Nero / Foto di Dawn Heuman

La maggior quantità di Pinot piantato nello stato durante il 2018 è stata nella contea di Sonoma con 12.735 acri, secondo Statistiche sulla produzione agricola della California . Anche i prezzi del pinot sono in media di $ 4.000 per tonnellata a Sonoma.

Guardando indietro, Lee ricorda le annate del 2003 e del 2004, pubblicate proprio mentre usciva il film, (2003 e 2004) come le più calde che abbia vissuto in California.

'Gli zuccheri erano più alti in quegli anni rispetto a qualsiasi altra annata, il che ha portato le persone ad aspettarsi qualcosa di veramente diverso dal Pinot Nero rispetto alla norma', spiega.

Lee crede che il problema con il Pinot Nero sia che è diventato mainstream.

Le persone non spingono oltre i limiti e provano cose nuove come hanno fatto i primi utenti dagli anni '60 agli anni '90.

'Ci sono più Pinot di alta qualità che mai, basta spingere i confini e la sperimentazione sembra un po 'carente', dice Lee. 'Non è che siamo arrivati ​​alla fine. I limiti di qualità sono solo i limiti della nostra immaginazione, non dell'uva. '

Sloan è d'accordo: “Abbiamo raggiunto il picco? Assolutamente no, stiamo solo grattando la superficie. '