Close
Logo

Chi Siamo

Cubanfoodla - Questo Popolare Feedback Vino E Recensioni, L'Idea Di Ricette Uniche, Informazioni Sulle Combinazioni Di Copertura Di Notizie E Guide Utili.

Notizia

È nata una stella

Il treno entrò in stazione. Finalmente ero a Eger. Sono venuto in questa città barocca punteggiata di castelli nel nord dell'Ungheria per le sue leggende, il suo ruolo nella storia - da Santo Stefano alla seconda guerra mondiale - e per il suo vino Egri Bikavér.

Ci sono una serie di leggende che circondano Bikavér, una miscela rossa nota come 'sangue di toro'. Il più popolare deriva dall'invasione turca del 1552: durante una pausa della battaglia, le cantine di Eger furono aperte in modo che i soldati ungheresi potessero dissetarsi.

Il vino macchiava le loro barbe (chiaramente, non una folla che sorseggiava lentamente), ei turchi fuggirono intimiditi, supponendo che i soldati stessero assorbendo il sangue di toro.

Incuriosito dalle leggende e attirato dal vino, sono arrivato con un obiettivo: bere tutto ciò che Eger aveva da offrire. Volevo acquisire un senso del luogo e approfondire Bikavér.



Ma il mio viaggio è stato deviato in modo sorprendente e delizioso.

Nel 2010, i produttori di vino di Eger hanno deciso di avere bisogno di una miscela di vini bianchi per la regione per completare Bikavér. Hanno creato l'Egri Csillag, un blend di uve autoctone e spesso Pinot Bianco, Chardonnay o Viognier.



La parola stella, o 'stella' in ungherese, ha guadagnato il suo significato parrocchiale nel XVI e XVII secolo, quando decine di torce in cima alle torri delle sentinelle illuminavano la strada principale di notte. Ai viaggiatori veniva detto di seguire semplicemente le stelle di Eger mentre attraversavano l'area.

Proprio come Bikavér, Csillag ha una serie di regolamenti di produzione, comprese regole di miscelazione specifiche. Le diverse categorie del vino bianco secco e delizioso si basano sui gradi di maturazione e concentrazione.

Ogni anno, le cantine presentano il loro nuovo Csillag il 15 marzo, segnando la prossima primavera. Dando vita alla leggenda, questa celebrazione annuale 'Apertura delle stelle' include una sfilata di portatori di fiaccole che marciano verso la piazza centrale di Eger e presentano il pluripremiato Csillag dell'anno precedente al sindaco della città.



Subito dopo essere arrivato, ho sorseggiato il mio primo Csillag. Sebbene le cantine abbiano tutte le loro miscele distinte, quelle che ho assaggiato erano corposi, complesse e avevano una brillante acidità.

All'improvviso avevo un nuovo itinerario per il mio soggiorno in Ungheria: seguire le stelle di Eger.