Close
Logo

Chi Siamo

Cubanfoodla - Questo Popolare Feedback Vino E Recensioni, L'Idea Di Ricette Uniche, Informazioni Sulle Combinazioni Di Copertura Di Notizie E Guide Utili.

Podcast

Podcast di Wine Enthusiast: smascherati i miti del vino

In questo episodio, tocchiamo Lauren Buzzeo, direttrice dell'assaggio e senior editor, per rispondere alle tue scottanti domande sul vino e sfatare i miti più comuni. Inoltre, Marina Vataj, Digital Managing Editor, percorre le strade di New York per scoprire quanto gli amanti del vino sappiano davvero della loro bevanda preferita. I risultati ti sorprenderanno.


800px-download_on_itunes-306x111 get-it-google-play-376x111

Ascolta altri episodi del podcast Wine Enthusiast



Leggi la trascrizione completa di 'Wine Myths Debunked':



Marina Vataj: Sono Marina Vataj, Digital Managing Editor presso Wine Enthusiast Magazine. Nell'episodio di questa settimana chiediamo a Lauren Buzzeo, Tasting Director e Senior Editor, di sfatare i miti più comuni sul vino. Ho anche girato per le strade di New York City per scoprire quanto sanno davvero gli amanti del vino. Si scopre che ci sono un sacco di idee sbagliate e miti là fuori. Andiamo fino in fondo.

Lauren Buzzeo, Tasting Director e Senior Editor presso Wine Enthusiast Magazine. Faremo a te, esperto, tutte le nostre domande sul vino. Ti va bene?



Lauren Buzzeo: Yikes.

MV: Sarà facile. Va bene, quindi uno dei miti più comuni sul vino è: che i vini costosi sono vini migliori. Dicci prima di tutto, è vero o falso?

LIBBRE: Voglio dire, non puoi davvero fare una dichiarazione generale per dire che solo perché un vino è più costoso, o al di sopra di una certa soglia di prezzo, sarà di qualità migliore di qualcosa che è significativamente inferiore. Ora, ci sono ragioni per cui i vini possono essere più costosi di altri vini. Ad esempio, alcuni dei più grandi vini tedeschi vengono raccolti da vigneti piantati su pendii molto ripidi. E quindi la forza dell'uomo e dei macchinari, o la mancanza di macchinari necessari per ottenere effettivamente quei vini, tirare l'uva e ottenere quei vini fatti in cantina, è molto più sostanziale di qualcosa che si dice, può essere raccolta dalla macchina nessun problema . Bel terreno pianeggiante. Di conseguenza, vedrai prezzi leggermente più alti dei vini di quelle aree. Quindi ci sono molti fattori diversi che potrebbero contribuire al motivo per cui un vino potrebbe essere più costoso, ma ancora una volta, questo non vuol dire che, poiché lo è, sarà di migliore qualità.

Come sappiamo, assaggiamo oltre 22.000 vini ogni anno e certamente assaggiamo molti vini che designiamo come migliori acquisti. Si tratta di vini che raggiungono un certo rapporto qualità-prezzo, che può essere un Pinot Nero da $ 15 dalla costa centrale della California, che potrebbe essere 91 punti. E certamente questo potrebbe essere paragonabile a un delizioso rosso bordeaux stabilito che potrebbe teoricamente essere 3, 4, 5 volte il prezzo. Ma in termini di valutazione e qualità, sono allo stesso livello.

Quindi non è scontato che solo perché spendi di più per una bottiglia, sarà meglio. Ecco perché quello che facciamo, è così importante per noi quando valutiamo e recensiamo i vini che assaggiamo tutto alla cieca. Non conosciamo i prezzi quando esaminiamo i vini, perché non vogliamo davvero che questo sia un fattore.

MV: Giusto. È davvero fantastico. Sono felice di sentire che non devi spendere molto per avere una buona bottiglia di vino, soprattutto quando non sempre lo desideri.

LIBBRE: Decisamente.

MV: Quindi, questo è un mito che voi ragazzi potete mettere da parte per il nuovo anno. Prendi una bottiglia fantastica, come ha detto.

LIBBRE: Risparmia i tuoi dollari e compra di più.

MV: Iscrivimi per quello.

Ok, quindi, il prossimo grande mito del vino: vini bianchi con pesce e vini rossi con carne. Ora, tendo ad essere un po 'più avventuroso con i miei accoppiamenti. Tendo a pensare che gli opposti si attraggano.

LIBBRE: Certo che lavori qui. Certo, sei più avventuroso.

MV: Esattamente. Ma penso che ce ne siano alcune ... forse c'è un pizzico di verità in questo, ma dimmi, cosa ne pensi?

LIBBRE: Non sono in disaccordo con te. Quando prendo il pesce tendo decisamente ai vini bianchi, e se sto mangiando una bistecca grossa e audace, cerco sicuramente un rosso sostanzioso che abbia un po 'più di struttura, tannini, concentrazione di peso. Ma come stavi dicendo, questo non vuol dire che devi trattarli esclusivamente. Ci sono certamente preparazioni di pesce più sostanzioso come un salmone, che si abbina davvero magnificamente con un Pinot Nero terroso, o anche alcune preparazioni di gamberetti possono andare benissimo con una succosa Barbera. Quindi ci sono sicuramente modi per pensare fuori dagli schemi, che non è necessario essere limitati a un tipo di vino rispetto a un altro. E questo va anche con la carne. Se forse hai un Osso Bucco preparato con un po 'di scorza di agrumi e stai cercando di far risaltare un po' più di acidità e vivacità, potresti provare ad abbinarlo a un bianco con un po 'più di verve, piuttosto che un rosso robusto e tannico che andrà semplicemente soffoca quella vivacità che stai cercando. Quindi ci sono sicuramente dei modi in cui puoi giocare con quella vecchia regola stanca.

MV: E ti capita di sfatare un altro mito, che è: That Rose non è solo per l'estate. Mentre siamo in tema di accoppiamento, ci sono due regole di accoppiamento che mi sono state insegnate e, ovviamente, mi sono evoluto, ma lo uso come riferimento. Uno di questi è: ciò che cresce insieme, va insieme. E poi il secondo esempio, e cioè: quando ho cibo tailandese, ho sempre un Riesling. Allora cosa ne pensi di questi due consigli per gli abbinamenti?

LIBBRE: Bene, ciò che cresce insieme, va insieme, sì, probabilmente l'ho menzionato perché come italiano io stesso, questa è solo una regola che è nel nostro sangue. Viene fuori in quel modo. Tu naturalmente, se hai qualcosa con il tartufo, stai naturalmente pensando al Pedemonte e ai vini che accompagnano tutta quella deliziosa cucina con quei tartufi. Quindi è qualcosa che, potrebbe essere vecchio, non direi necessariamente che è stanco ed è ancora buono da avere nella tua stalla. Quindi non ho intenzione di dire sfatiamo questo mito. Non lo chiamerò nemmeno un mito. È una realtà. È un buon punto di attesa. Ma non è necessario che tu sia limitato da questo.

MV: Va bene, ecco un altro mito più serio, ma penso che sia davvero importante, e cioè: la forma di un bicchiere di vino è irrilevante. Voglio dire, penso che farò emergere il mito definitivo, che è: lo champagne dovrebbe essere bevuto in un bicchiere da flute. Con cui sono totalmente in disaccordo. Penso che ci sia qualcosa di sexy in un bicchiere da flauto, e penso che ci sia qualcosa di celebrativo in un bicchiere da flauto, ma non necessariamente, e in effetti, sono sicuro che l'industria dello champagne sarebbe d'accordo, cioè, questo è il unico modo per godersi uno champagne.

LIBBRE: Onestamente su questo Marina, non posso darti un vero o falso perché penso che sia molto soggettivo e penso che sarò sicuramente d'accordo con te sui flute da champagne. Non è, secondo me, il miglior vaso per godersi davvero e ottenere la migliore espressione di ciò che è nel tuo bicchiere. Tuttavia, penso che ci sia una ragione molto pratica per cui le persone usano i flûte da champagne.

Penso che se stai brindando, penso che se le persone ... Stai girovagando per una festa o qualsiasi altra cosa, in un certo senso la mantiene un po 'più contenuta. E sì, hai ragione, sembra sexy, sembra festoso, è tradizionale in alcuni aspetti, quindi la gente sa immediatamente che stai bevendo champagne ed è una festa e, onestamente, c'è molto meno fuoriuscita nei calici da champagne rispetto ai bicchieri da vino.

MV: Sì è vero.

LIBBRE: Quindi, capisco la praticità dei flauti in questo senso.

Tuttavia, assolutamente un bicchiere da vino bianco con un po 'più di apertura per il naso e una ciotola un po' più grande, o una ciotola, per contenere alcuni di quei bellissimi aromi che otterrai in uno spumante, è certamente importante.

Quindi dirò che sono d'accordo con te sullo champagne. Per quanto riguarda il bianco contro il rosso, contro il bicchiere bordolese, contro il vetro Pinot, non posso accettare che ce ne siano così tanti e che faccia davvero una grande differenza.

MV: Questa è un'affermazione enorme, però, e questo è un enorme smascheramento di questo grande mito.

Le regole esistono per ragioni e correggetemi se sbaglio, ma direi che nel complesso l'idea alla base di questi diversi tipi di bicchieri è una sorta di distribuzione del vino nel bicchiere e di come colpisce il vostro sistema sensoriale. Quindi, 'Come senti gli aromi? Dove ti finisce prima in bocca? In che modo influisce sul vortice? ' Capisco tutte queste cose tecniche, ma penso che come qualcuno che sta cercando di godersi il vino e di imparare qualcosa sul vino, come una risoluzione o mai nella vita, penso che sia molto da affrontare.

Ammetto che a volte ho il mio Bordeaux nel mio bicchiere di Pinot Nero. Ed è solo qualcosa ... Dipende davvero da come mi sento.

LIBBRE: Ammetto che generalmente bevo da un solo bicchiere.

MV: È uno di quegli occhiali per tutti gli usi o è un-

LIBBRE: Non è marchiato come bicchiere per tutti gli usi. Ti dirò di cosa si tratta. È un bicchiere che ho preso durante un viaggio a Murano, in Italia, con la mia famiglia, che è molto speciale per me.

È un bellissimo bicchiere, ha un grande peso per me. Preferisco un po 'di peso nel mio bicchiere. Questi nuovi occhiali che sono molto, molto leggeri-

MV: Delicato.

LIBBRE: Sono belle, ma per me non sono una ragazza piccola. Mi sento come se avessi bisogno di qualcosa di un po 'più sostanziale nelle mie mani. Quindi il mio bicchiere ha un po 'di peso, un bel fondo solido, una bella ciotola grande, ma non troppo grande, quindi non andrei così lontano nel dire che sembra quello che potrebbe essere marchiato come un bicchiere bordeaux, un rosso bordeaux bicchiere. Direi che potrebbe effettivamente essere più paragonabile a quello che avrebbero bollato come un bicchiere bianco bordeaux, ma detto questo, per me funziona con quasi tutto ciò che bevo. Questo non vuol dire come stavi dicendo, che ci siano ragioni tecniche o scientifiche sul motivo per cui vengono creati questi occhiali varietali specifici. Capisco che ci sia. Come hai notato, il modo in cui colpisce la tavolozza, il modo in cui gli aromi sono concentrati o diffusi.

Quindi c'è sicuramente una logica sana, e il ragionamento sul motivo per cui alcuni bicchieri sono creati in un certo modo per diverse varietà, ma la necessità di avere tutti quei bicchieri e di servire sempre il tuo, diciamo, Sauvignon Blanc da un bicchiere Sauvignon Blanc, non Non penso che sia davvero necessario che tutti lo facciano davvero.

MV: Giusto. A volte ci vuole solo il divertimento.

LIBBRE: Si.

MV: Devi solo goderti quello che ti piace.

LIBBRE: Questo risale a tutta quella cosa del godersi la vita.

MV: Esattamente.

LIBBRE: Non puoi essere impantanato e avere ... Quante varietà ci sono là fuori? Non puoi avere un bicchiere per tutto.

MV: Va bene, quindi, questo è un altro grande, e potremmo averlo toccato un po 'quando abbiamo parlato di vini costosi, ma penso che valga la pena dirlo ad alta voce: le cantine boutique producono vini migliori delle grandi società. Questo è un grande mito. Vero o falso?

LIBBRE: Voglio dire di nuovo, devo dire falso lì. Non puoi dare una risposta in bianco e nero dura e veloce su molti miti di tesi. Quindi dirò in generale, non è necessariamente vero. Ci sono tuttavia certe, forse certe qualità o aspettative o reputazioni che potresti avere da una cantina boutique, che potrebbero essere un po 'più espressive di una regione o di una specifica condizione vintage, di quanto potrebbe essere con una casa di produzione o una società più grande che potrebbe avere una tecnologia più recente, diversi sistemi in atto, diversi diraspatori, o selezionatori, o presse, o nuovi serbatoi, qualunque esso sia. In generale, le cantine di produzione più grande avranno uno stile più coerente anno dopo anno.

[Cambio di scena]

MV: Oggi siamo a Union Square, New York City, per mettere alla prova le persone sulla loro conoscenza del vino.

Cosa c'è in una miscela bordolese?

Maschio n. 1: Uh, non lo so.

Femmina n. 1: Oh, una miscela? Che ne dici di cabernet?

Maschio n. 2: Uva.

MV: Vicino. Cos'è lo champagne?

Femmina n. 1: Um, frizzante?

Maschio n. 1: Vino bianco cattivo con bollicine.

Maschio n. 3: Lo champagne è un vino bianco frizzante prodotto nella regione francese della Champagne.

Maschio n. 2: Nessun altro spumante può essere chiamato champagne a meno che non sia prodotto lì.

MV: Come descriveresti il ​​tannino?

Femmina n. 1: Tannino? Mi dispiace, dillo di nuovo.

Femmina n. 2: Il tannino è una specie di quel sapore che hai in bocca che è tipo [00:12:06 impercettibile].

Maschio n. 2: I tannini che so sono le cose che ti danno i postumi di una sbornia.

MV: Quindi, quando hai un vino tannico molto grande e senti che la tua bocca è improvvisamente secca, le tue gengive sono davvero secche, questo è tannino.

Qual è l'uva dominante nel Chianti?

Femmina n. 1: Uno rosso?

MV: Troveremo gli esperti di vino a New York City.

Quali sono le uve del Chianti?

Maschio n. 3: Sangiovese.

MV: Bingo!

Cosa c'è in un tipico blend bordolese?

Maschio n. 3: Beh, di solito è un Cab, un Cab Franc e un Merlot.

MV: Perché i vini ... Perché sono appoggiati su un fianco anziché in posizione verticale?

Maschio n. 3: Principalmente per mantenere il tappo umido, in modo da non far sì che l'aria rompa il vino e lo invecchi prematuramente o lo rovini.

MV: Congratulazioni, sei l'esperto di vini del giorno.

[Cambio di scena, ritorno in studio.]

I vini degni di età e di qualità sono sigillati con un tappo. Questo è difficile, ma sto per dire 'Vai'.

LIBBRE: È difficile perché in realtà il verdetto è ancora pronunciato. Siamo ancora abbastanza lontani dall'avere una risposta solida su questo. Quindi, non ho intenzione di dire sì o no. Scusate.

MV: È giusto. È giusto, questa è dura ragazzi.

LIBBRE: Ma sto per dire che è decisamente interessante e sicuramente è stato un dibattito caldo per circa un decennio e continuerà ancora per decenni a venire. Perché la chiave qui è ovviamente vedere come lo stesso vino, che è quello che fanno molti produttori ora, imbottigliano lo stesso vino sotto sughero e sotto tappo a vite. E lo stanno stendendo e lo stanno facendo invecchiare, e poi lo stanno aprendo a intervalli che verranno in futuro per determinare esattamente in che modo il processo di invecchiamento è diverso tra le due chiusure.

MV: Non hanno avuto abbastanza tempo per fare tutte quelle ricerche.

LIBBRE: Esatto, esattamente. Penso che sia ... L'argomento è là fuori per uno contro l'altro. Penso che vedremo cosa succede. Tornando ai bicchieri di champagne, c'è qualcosa di intrinsecamente speciale e romantico nello scoppiare un tappo.

MV: Stavo solo per dire la stessa cosa.

LIBBRE: Quindi molte persone avranno davvero difficoltà a lasciarlo andare.

MV: Si. Sta parlando di se stessa.

LIBBRE: Non ho idea di cosa stai parlando. Ma voglio dire, il rovescio della medaglia, è semplicissimo aprire un vino con tappo a vite.

MV: È vero.

LIBBRE: Voglio dire, quando sei tailgating o qualsiasi altra cosa. Pendolarismo in treno.

MV: Esattamente.

Ok, quindi anche questo è buono: tutti i grandi vini tannici hanno solo bisogno di più tempo per invecchiare.

LIBBRE: Non.

MV: Va bene. Raccontaci tutte le cose.

LIBBRE: In generale, è vero che i tannini si addolciscono con il tempo. Tuttavia, è davvero necessario avere un vino che abbia altri elementi della stessa concentrazione ed equilibrio. È davvero-

MV: Si tratta di equilibrio.

LIBBRE: Si tratta di equilibrio. Non è una questione di tannini, è una questione di equilibrio. Se non hai nient'altro che tannini, potrebbero addolcirsi, ma saranno ancora lì. Continueranno a dirigere lo spettacolo tra 5, 10, 20 anni. Devi avere il frutto per sostenere i tannini. Devi avere l'acidità per bilanciare tutto. È un pacchetto completo, quindi non puoi semplicemente guardare quell'unico componente e dire: 'Solo perché questo è ruvido, grande e tannico in questo momento, ha bisogno di più tempo'. Non è così.

MV: Quindi se è troppo alcolico, è troppo acido, ed è troppo tannico quando è giovane, sarà tutto questo quando sarà vecchio, e il tempo non lo correggerà.

LIBBRE: Sì, l'equilibrio di solito non arriva più con il tempo. Addolcimento, armonizzazione, evoluzione, ma se qualcosa è fuori equilibrio, probabilmente non cambierà con più tempo.

MV: Non puoi invecchiare i vini bianchi.

LIBBRE: Questa è la cosa peggiore.

MV: Non è questo il peggio?

LIBBRE: Non so da dove provenga.

MV: Odio ... voglio dire, voglio saperne di più sulla ... Borgogna, ma anche sullo Champagne. Tornando allo Champagne. Adoro uno Champagne invecchiato. E ho alcune bottiglie che mi sono regalato che sono solo ... non voglio aprirle. Sono un po 'terrorizzato che alcuni di loro possano essere troppo vecchi, ma sono tipo, 'Voglio solo vedere cosa succede'. Quindi il vino bianco può invecchiare. Mettiamolo là fuori.

LIBBRE: Assolutamente.

MV: Quindi dacci suggerimenti, dicci cosa.

LIBBRE: Beh, voglio dire, davvero molto di più di quanto la gente probabilmente pensi. Penso che in generale come cultura, per qualsiasi motivo siamo ossessionati dal fatto che le cose siano troppo giovani. Bere vini bianchi troppo giovani.

Ci sono molti vini che potrebbero davvero trarre vantaggio da almeno un anno a due, di qualche decantazione, maturazione e solo affinamento. È divertente, se entri in un negozio al dettaglio e vedi come esempio, un Sauvignon Blanc 2015 del Sud Africa, accanto a un Sauvignon Blanc 2014 del Sud Africa ... Per non parlare del modo in cui il vino è maturato, indipendentemente dal fatto che uno era invecchiato in rovere contro uno no, il calibro, la reputazione della cantina, tutti i fattori diversi. Mettili da parte e 9 volte su 10, se qualcuno entra nel negozio, prenderanno il 2015 rispetto al 2014 perché hanno in mente che hanno bisogno di acquistare il bianco più fresco. Ed è così pazzo per me.

MV: Giusto, perché può essere più fresco in modi diversi.

LIBBRE: Sì, beh e non si tratta solo di fresco. Non è tutto fresco, fresco, fresco.

MV: Con i vini bianchi [Cova 00:17:52], penso che siano invecchiati, è che in realtà possono diventare super complessi in modi che se li apri un anno prima, non hai quell'esperienza.

LIBBRE: Quindi è esattamente questo il punto. Li bevi troppo giovani e stai davvero facendo un disservizio ad alcuni degli altri strati, sfumature e sapori, che potrebbero davvero venire fuori, ancora una volta, solo un po 'di tempo per riunirsi e addolcirsi. Sì, ovviamente hai menzionato il bordeaux, certo che puoi invecchiare. Vini del [Gerage 18:20], Champagne, alcuni bei classici Suave possono davvero resistere alla prova del tempo. Ci sono innumerevoli opzioni per i vini bianchi che potrebbero davvero maturare magnificamente dato 2, 5, anche 10 anni in cantina.

MV: È stupefacente. E ora Riesling. Il Riesling tedesco è un altro di quei vini.

LIBBRE: Dimenticalo. Quelli sono come una cantina infinita. [diafonia 00:18:42]

MV: È come di nuovo, un classico esempio. Qualcosa che stai quasi facendo a te stesso un disservizio aprendolo subito.

LIBBRE: Sì, ma dirò ancora una volta che dipende molto dalle preferenze personali.

MV: È vero. Ci sono molte libertà nel vino, questo è il punto.

LIBBRE: Assolutamente. Qualunque cosa funzioni per te, è come ... Parlando di miti sul vino, sfatiamo proprio qui. Chiunque dica: 'Beh, ma questo è quello che penso di un vino, ma non sono un esperto'. Indovina un po? Nessuno è un esperto di nessun altro. Va bene? Ognuno ha la propria tavolozza, le proprie opinioni, le proprie preferenze e tutti dovrebbero sentirsi liberi di sentirsi sicuri ed esprimere quelle preferenze.

MV: Giusto.

Vintage ▾. Qual è il problema con il vintage? Ok, quindi molte persone dicono, 'Oh, sai, hanno avuto un'annata terribile a Bordeaux. Non dovrei comprare l'annata qui. Oh, è stato un brutto anno in California. ' Penso che molte persone non capiscano nemmeno cosa significhi vintage. Cosa rappresenta il vintage per un'azienda vinicola?

LIBBRE: L'annata rappresenta l'anno in cui le uve sono state raccolte per produrre il vino.

MV: Esattamente. Quindi, quello che stai dicendo è, in realtà, 'Le condizioni climatiche di quell'anno hanno un impatto su ciò che il vino potrebbe produrre'.

LIBBRE: Corretta. E questa è la parola chiave che hai appena detto: 'Potrebbe risultare in'. Non è un dato, non è un dato definito, molto dipende da diverse ... ancora, tecniche di vigneto, pratiche che i produttori di vino impiegano e gestori di vigneto. C'è molto di più a disposizione dei produttori di vino ora e i gestori del vigneto ora sono a disposizione. Ci sono molti più strumenti e tecnologie che possono davvero trasformare una brutta annata in una accettabile e / o buona. Quindi penso a quei tempi, ogni volta che potrebbe essere per te, penso che in precedenza il vintage contasse molto più di oggi.

MV: È un buon punto.

LIBBRE: E penso che oggi, per questo motivo, non hai sentito molto parlare di 'Beh, quella è stata una brutta annata'. In effetti, è più il contrario, dove sembra che quasi anno dopo anno senti 'Quella è stata una grande annata', o 'È stata una buona annata'. Stai sentendo molto meno 'Quella è stata una brutta annata'. Ci vogliono situazioni meteorologiche davvero dure e terribili perché la gente dica: 'È una brutta annata'. E questo è anche per tenere conto dei cambiamenti climatici e delle condizioni mutevoli che stanno vivendo molte località. Si stanno adattando ad esso, lo stanno cercando di capire. Ma ancora una volta, con i progressi della tecnologia, oggi è un gioco diverso rispetto a 20, 30 e persino 10 anni fa.

MV: È giusto dire che non tutte le regioni devono preoccuparsi della vendemmia se hanno una sorta di andamento meteorologico prevedibile anno dopo anno?

LIBBRE: Sì. Ci sono sicuramente alcune regioni dove le condizioni meteorologiche sono sicuramente più consistenti e regolari di altre.

MV: Quindi le annate sono meno importanti in quelle aree in generale.

LIBBRE: Corretta. Si. Direi che recensisco i vini per [00:21:53 impercettibile] e generalmente le loro condizioni sono abbastanza coerenti anno dopo anno.

MV: E quali diresti sono una o due regioni principali in cui il vintage è importante? O ha avuto importanza?

LIBBRE: Sì, beh certamente alcuni anni fa, abbiamo avuto condizioni molto fresche in California, e questo ha avuto davvero un effetto drastico, ma ancora una volta, non necessariamente negativo, solo diverso. Ma questo ha sicuramente avuto un effetto sui vini di quell'annata.

MV: Ecco qua. Buono a sapersi.

Quindi eccone un altro che penso che molte persone vogliano sentire parlare di un esperto. Cioè, sono tutti i bianchi Napa querce? Ora molte persone pensano che i bianchi di Napa equivalgano a querce. Quindi quando sono a una cena e le persone mi dicono, 'Oh, è un Napa? Oh, lo adoro. Amo la quercia ”. È così? Vero o falso, e quali sono alcune cose che potremmo aspettarci da Napa in bianco in generale?

LIBBRE: Va bene, per cominciare dirò falso.

MV: Falso. Questo è un buon segno.

LIBBRE: Non direi che tutti i bianchi di Napa siano querce. Penso che questo probabilmente sia arrivato in gran parte di più anche ... mettendo da parte Napa, proprio come una generalizzazione della California.

MV: Penso che sia vero, sì.

LIBBRE: Penso che molte persone ... Ehi, l'ho persino fatto, penso che pochi minuti fa, ho detto: 'Una bietola della California'.

MV: L'hai fatto.

LIBBRE: Penso che ci sia stato sicuramente un tempo in cui quello era lo stile preferito per la California, in particolare lo Chardonnay, doveva essere questo popcorn davvero grande, ricco, burroso ...

MV: Sembra così eccitata. In faccia, un po 'in faccia.

LIBBRE: Secondo me era uno stile un po 'esagerato. Quei vini, capisco che alcune persone li amano, sono un po 'troppo per me.

MV: Sì, anche io, anche io.

LIBBRE: Quindi, ancora una volta, c'è stato un tempo in cui quello era sicuramente lo stile prevalente proveniente dalla California che la gente pensava che se stavano comprando uno Chardonnay che sarebbe stato sicuramente un toast imburrato e banale. Penso che ci sia stato un movimento da allora, certamente negli ultimi 5, 10 anni, andiamo con 5. Per allontanarsi da quel movimento ABC, il movimento Anything-But-Chardonnay, le persone si sono opposte a quei bianchi esagerati e oltre vini bianchi sfornati.

Quindi penso che oggi, vedete i produttori di vino usare la quercia, specialmente in California, un po 'più giudiziosamente, un po' più consapevoli che più rovere non significa necessariamente migliore, o un invecchiamento più lungo in rovere non significa migliore.

MV: O ancora più sapore.

LIBBRE: Giusto. E consentire ad alcuni dei componenti naturali dell'uva e agli altri elementi, l'acidità, di emergere davvero, è sicuramente la chiave. Quindi, sicuramente molti Sauvignon Blanc fuori dalla California, ce ne sono alcuni che sono in rovere ma troverai sicuramente molti che non lo sono. Ma in aggiunta stanno giocando con altre varietà e un po '... Ancora una volta, più consapevoli del fatto che non è proprio la cosa per cui dovrebbero essere conosciuti.

MV: Giusto. È fantastico. E anche le regioni possono cambiare il loro stile nel tempo e lo stile si evolve e le tecniche si evolvono, e ora puoi anche trovare bottiglie che dicono 'unoaked'.

LIBBRE: Assolutamente.

MV: Quindi, se stai cercando uno Chardonnay che non sia di quercia, dalla California, esistono.

LIBBRE: Ma voglio solo buttarlo lì, perché questo è un altro che sento molto: 'Non mi piace lo Chardonnay di oaked'.

MV: Questo è anche un altro mito. Hai provato la Borgogna?

LIBBRE: Non posso dirti quante persone me l'hanno detto, poi ho chiesto loro se hanno provato dei vini specifici e loro mi hanno risposto, 'Oh, non è quello'. Dico: 'Sì, lo è'.

MV: Ok, quindi ora ti do la parola.

C'è qualcosa che non ho affrontato e che vuoi usare questo tempo per dirlo alla gente?

LIBBRE: Immagino che tornerò semplicemente a ciò con cui abbiamo iniziato, cioè tu e io, io e chiunque, tutti là fuori, possiamo parlare all'infinito di ciò che fanno o non credono sia giusto o sbagliato. L'importante è prestare attenzione ai propri istinti e alle proprie preferenze e seguire il proprio istinto. Se ti piace qualcosa, se qualcosa non ti piace, nessuno può dirti che ti piace. È tutto soggettivo, è tutto personale, e non dovresti mai vergognarti o sentirti in errore se ti piace o non ti piace qualcosa che qualcun altro fa o non fa.

Quindi, dirò a tutti gli amanti del vino là fuori, sii tu, goditi la vita, goditi il ​​vino.

MV: È una lezione di vino e una lezione di vita. Felice anno nuovo. Grazie mille per aver dedicato questo tempo, Lauren, e per averci insegnato così tante cose meravigliose.

LIBBRE: Grazie Sig.ra Vataj.

MV: Non vedo l'ora della risoluzione del prossimo anno.

LIBBRE: Saluti!

MV: Saluti!

Relatore 2: Questo podcast è prodotto da Larj Media. Media L-A-R-J. Wine Enthusiast è reso possibile dall'uva, dal sole e dal vino. E dai redattori che lavorano sodo che ti portano notizie e informazioni sulla tua bevanda preferita, ogni giorno. Se ti piace quello che stiamo facendo, condividi il nostro podcast con i tuoi amici e dacci una recensione su iTunes o ovunque trovi i tuoi podcast. Per ulteriori informazioni sul vino divertenti, seguici su Twitter e Facebook su Wine Enthusiast.