Close
Logo

Chi Siamo

Cubanfoodla - Questo Popolare Feedback Vino E Recensioni, L'Idea Di Ricette Uniche, Informazioni Sulle Combinazioni Di Copertura Di Notizie E Guide Utili.

Notizia

Creazioni crossover

C'era una volta, le cantine producevano solo birrifici, birra e distillerie, liquori, ma oggigiorno sempre più aziende stanno varcando i confini e non puoi distinguere i giocatori senza una scorecard.

Sebbene la distillazione sia stata praticata casualmente dai birrifici in Europa per decenni, è stato solo quando Fritz Maytag, allora capo della Anchor Brewing a San Francisco, ha lanciato la Anchor Distilling nel 1993 che gli Stati Uniti hanno perseguito il crossover con seri obiettivi commerciali. Il whisky in stile 18 ° secolo Old Potrero di Anchor, ora uno dei tre caratteristici whisky a base di segale che portano il nome Potrero, ha spinto la tendenza e in meno di un decennio numerosi birrifici artigianali in tutto il paese hanno lanciato società di distillazione su piccola scala.

Nel tentativo di innovare, Rogue Ales dell'Oregon ha istituito la sua divisione Rogue Spirits nel 2003 aprendo una distilleria a Portland, poi, tre anni dopo, un'altra a Newport, Oregon. I primi prodotti includevano tre rum: uno chiaro, uno scuro e uno aromatizzato con la nocciola tipica del loro stato d'origine. Da allora si sono espansi per presentare offerte così insolite come un Pink Spruce Gin, invecchiato in botti di Pinot Noir, e un Oregon Single Malt Whisky, distillato dall'orzo coltivato nella fattoria dell'azienda.

Seguendo le orme di Rogue, New Holland ha iniziato a distillare sulle rive del lago Michigan nel 2005, iniziando con un solo gin e una manciata di brandy prima di passare a whisky, rum, vodka e un gin riformulato. Producono anche uno spirito unico, Hatter Royale, che viene distillato dall'orzo e impregnato di luppolo. Più recentemente, hanno introdotto una serie di 'Brewer's Whisky', distillati da una miscela di segale e orzo e invecchiati in piccole botti di rovere americano carbonizzate.



Proprio come aveva senso che i birrifici usassero le loro materie prime nella distillazione, così il concetto si rivolgeva ad alcune cantine americane. Huber's Orchard and Winery a Borden, Indiana, trasforma le sue uve in brandy presso la Huber Starlight Distillery. Germain-Robin, sebbene non sia un'azienda vinicola, utilizza la sua posizione nel cuore della contea di Mendocino, in California, per procurarsi uva di alta qualità per i suoi premiati brandy.



Anche le cantine californiane si sono dimostrate astute nell'espandere la portata delle loro fermentazioni per includere la birra. La famosa Russian River Brewing Company, originariamente fondata nella tenuta Korbel nella vicina Guerneville, ha attraversato con successo. Guidata da Vinnie Cilurzo, che ha portato con sé il marchio Russian River quando Korbel ha perso interesse per la birra, RRBC è considerata da molti uno dei veri gioielli della birra artigianale americana.

Anche l'Europa è diventata più incline a prendere sul serio il concetto di crossover. In Toscana, Fattoria di Magliano e Birrificio Brùton si sono rivolti alla birra artigianale. Nel frattempo, in Scozia, l'interesse di William Grant & Sons per la produzione di un whisky invecchiato in botte di birra ha portato alla creazione di Innis & Gunn Oak-Aged Beer, insieme a diverse derivazioni speciali, come la birra Spiced Rum Finish in edizione limitata.