Close
Logo

Chi Siamo

Cubanfoodla - Questo Popolare Feedback Vino E Recensioni, L'Idea Di Ricette Uniche, Informazioni Sulle Combinazioni Di Copertura Di Notizie E Guide Utili.

Notizia

Sull'Italia nord-orientale

Il confine esatto tra il nord e il sud dell'Italia è impossibile da identificare. Eppure, ironia della sorte, il divario tra l'Italia mediterranea e l'Europa continentale è sorprendentemente ben definito. Esiste a nord di Verona sul Brennero, proprio come le acque gessose del fiume Adige serpeggiano fino alla base delle frastagliate vette dolomitiche.

Entro le 35 miglia tra Trento e Bolzano, città come Cortaccia, Caldaro e Appiano si trasformano in 'Cortaccia', 'Caldaro' e 'Appiano'. Gli ultimi ulivi e agrumi sparsi lasciano il posto a pioppi e meleti. portici di marmo ai tetti di panpepato. La specifica linea di demarcazione culturale è il trattino in 'Trentino-Alto Adige'. Il Trentino è la metà italiana e l'Alto Adige (Südtirol) è austriaco per atmosfera e contesto. Ciò è evidente nella doppia identità vinicola della regione.

Il Trentino offre alcuni dei migliori spumanti metodo classico italiani insieme ai rossi autoctoni Teroldego, Lagrein e Schiava. L'Alto Adige offre espressioni di clima fresco di Pinot Bianco, Pinot Grigio, Sauvignon, Riesling, Müller-Thurgau, Merlot, Pinot Nero e Cabernet Sauvignon.

Il Friuli-Venezia Giulia è un'altra regione sottolineata solo qui le linee di demarcazione sono ancora più complesse. Questo minuscolo angolo nord-orientale si trova nel punto d'incontro delle principali culture europee: germanica, latina e slava. L'intricato ricamo dei tre ha prodotto quella che è probabilmente una delle migliori sacche di vino bianco al mondo. Terreni alluvionali, brezze montane e un'attenta attenzione alla tecnica danno vita a Friulano, Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Grigio, Picolit e Ribolla Gialla dalle zone del Collio, dei Colli Orientali del Friui e del Friuli Grave indimenticabilmente cremosi.



1919: L'Alto Adige fece parte dell'Austria fino al 1919. Alla fine della prima guerra mondiale, Mussolini cambiò il suo nome da Alto Adige ad Alto Adige. L'influenza austriaca è ancora evidente nella zona, così come nel vino, e oggi la maggior parte dei locali parla sia italiano che tedesco.

Varietà di uva comuni

Friulano: Protagonista di una grande battaglia tra l'Italia e l'Ungheria per il suo nome, l'uva formalmente conosciuta come “Tocai Friulano” ha vissuto una splendida rinascita come varietà bianca di punta del Friuli.



Picolit: Questa affascinante uva bianca soffre di un aborto floreale che si traduce in un numero esiguo di bacche per grappolo. Le rese preziose vengono raccolte tardi per un raro vino passito da dessert.

Lagrein: Detto cugino del Syrah e del Pinot Nero, questo vigoroso vitigno a bacca rossa si sta affermando costantemente nei mercati al di fuori del suo nativo Trentino-Alto Adige.



Ribolla Gialla: L'uva è vocata a Rosazzo, Friuli, dove mostra sapori di miele e noci. A volte invecchiato in anfore di argilla, è un attore del movimento del “vino naturale”.

Refosco dal Peduncolo Rosso: Prende il nome dai suoi steli, che assumono una brillante tonalità di rosso alla vendemmia, quest'uva rossa a maturazione lenta rende un vino corposo con una brillante acidità in Friuli-Venezia Giulia.

Teroldego: Forse prendendo in prestito il suo nome da “l'oro del Tirolo”, quest'uva rossa unica si è adattata perfettamente al microclima della piana di Campo Rotaliano in Trentino.